Home / Magazine  / Le fedi degli sposi

Le fedi degli sposi

Dagli anelli classici alle fedi più originali: ecco i tanti modelli di anelli nuziali disponibili.

E’ l’anello simbolo del matrimonio, meglio sceglierlo con cura magari adattandolo al proprio stile! E sono numerose le proposte degli orafi ed i modelli disponibili sul mercato di anelli nuziali. Tutti diversi per spessore e bombatura. Le fedi classiche si dividono però in diverse tipologie: francesina, sottile e ben bombata, mantovana, larga ed un po’ retrò, classica, tonda e smussata, e infine piatta, decisamente più moderna. Inoltre, per chi ama mettersi in luce, oggi esistono anche fedi nuziali decorate con diamanti e brillantini: da quella col diamantino nascosto o un punto luce sulla bombatura fino al pavé decorato. La fede tradizionale è in oro giallo, ma oggi si tende sempre più a scegliere l’oro bianco o addirittura il platino. Gli indecisi poi potranno optare per anelli bicolore inserendo anche gradazioni di rosa. la fede nuziale classica è liscia ma è possibile trovarla anche in particolari forme o con effetti dati dalla lavorazione come le scanalature, i decori a rilievo, le incisioni, le martellature, i giochi a spirale o gli intrecci. “Un consiglio per la scelta delle fedi nuziali? Rivolgersi a gioiellieri competenti. – suggerisce Michele Cicalese, presidente di Federpreziosi Salerno – La scelta adesso è vasta, le aziende che producono le fedi sono tante, ma bisogna ordinarle almeno un mese prima anche per dare il tempo alla produzione visto che la maggior parte dei matrimoni sono previsti per il mese di settembre, a cavallo con le ferie di agosto che è un mese morto per le aziende. Oggi, – continua Cicalese – la tecnologia ci consente di effettuare incisioni a laser con simboli e varie scritte anche se il classico nome con la data è quello più richiesto dagli sposi.” Infine, per lo scambio degli anelli le fedi saranno portate ai novelli coniugi da un paggetto o da una damigella e conservate da uno dei testimoni fino al momento della promessa nuziale.

Articolo pubblicato sulla rivista cartacea “Salerno Wedding” di luglio 2018.

info@salernowedding.it